Vai a sottomenu e altri contenuti

Whistleblowing

Data di aggiornamento della pagina: 10/06/2022

Segnalazioni di illecito ai sensi dell'art. 54-bis D.Lgs. n.165/2001 (Whistleblowing)

L'articolo 54-bis del Decreto Legislativo n.165/2001, introdotto dalla Legge Anticorruzione n.190/2012 e poi modificato dalla Legge n.179/2017, stabilisce le ''Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato'', cioè il cosiddetto whistleblowing.

L'ANAC con delibera n. 469 del 9 giugno 2021 ha approvato le nuove Linee Guida in materia di whistleblowing, consultabili sul sito dell'Autorità https://www.anticorruzione.it/.

La disciplina del Whistleblowing del Comune di Misilmeri, redatta in conformità alle Linee Guida ANAC, è attualmente contenuta nel vigente Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza ( PTPCT 2022-2024), Parte Generale, Capitolo 9, visionabile alla pagina Prevenzione della Corruzione


Chi può inviare le segnalazioni di cui all'art. 54-bis del D.Lgs n. 165/2001 riguardanti l'amministrazione comunale di Misilmeri:

  • dipendenti del Comune di Misilmeri, sia a tempo determinato che indeterminato, con qualsiasi profilo e qualifica professionale;
  • dipendenti di altre amministrazioni pubbliche in posizione di comando, distacco (o situazioni analoghe) presso il Comune di Misilmeri;
  • lavoratori e collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore del Comune di Misilmeri, nel caso di segnalazioni illeciti o irregolarità riguardanti l'amministrazione comunale per la quale l'impresa opera. In tale categoria rientrano anche i dipendenti di società ed altri enti di diritto privato controllati o partecipati dal Comune di Misilmeri, che forniscono beni o servizi e che realizzano opere in favore dell'amministrazione comunale.

MODALITA' DI SEGNALAZIONE

1) Segnalazioni al RPCT (Responsabile prevenzione corruzione e trasparenza)

In via subordinata la segnalazione può essere inviata via emal, utilizzando il modulo allegato
In tal caso si ricorda che, per poter usufruire della garanzia della riservatezza, è necessario separare i dati identificativi del segnalante (laddove siano stati indicati) dalla segnalazione. Pertanto, la parte del modulo con i dati identificativi del segnalante e la parte del modulo con il contenuto della segnalazione dovranno essere inviate via email con la seguente dicitura:
'RISERVATA PERSONALE - Al Segretario Generale-Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza del Comune di Misilmeri '
Prima di procedere all'invio di una segnalazione, si invita a prendere visione dell'informativa privacy allegata al modulo.

2) Segnalazioni all'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC)

In alternativa alle modalità sopra indicate, le segnalazioni di cui all'art. 54-bis del D.Lgs. n. 165/2001, possono essere inviate all'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), con le modalità stabilite da tale Autorità e reperibili sul sito istituzionale della stessa: www.anticorruzione.it.
All'ANAC potranno essere inviate anche le segnalazioni riguardanti il Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza RPCT dell'ente.

Documenti allegati

Documenti allegati
Nome documento  Data pubblicazione Data ultimo aggiornamento Formato Peso
modulo_informativa_whisteblowing_misilmeri 10/06/2022 10/06/2022 Formato doc 51 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto